PER IL BENE DI TUTTI (Liberazione)

archivio pubblicazioni

presentazione dello spettacolo PER IL BENE DI TUTTI

Liberazione, mercoledì 7 ottobre 2009, pg.9

Recettività, elaborazione e lungimiranza dell’Arte.
Era il 1995, anno secondo dell’era governativa berlusconiana, quando lo scrittore, regista, docente, fondatore e direttore della Compagnia degli Ostinati Francesco Randazzo scrisse lo spettacolo ‘per il bene di tutti’.
Il testo è ambientato in un paesino di frontiera, in cui si sviluppa una paura per gli stranieri che spinge la popolazione ad organizzare ronde anti-immigrati.
Uno dei braccati riesce comunque a passare il fiume che fa da confine naturale dell’area, ma viene catturato. E, nel momento in cui va deciso il da farsi, vengono allo scoperto i mostri del sonno della ragione che abitano il cittadino qualunque.

Una prospettiva inquietante e realistica, che a Randazzo – il quale, da sempre, si occupa di temi come il razzismo e la guerra – è venuta in mente sulla base di sparsi e differenti stimoli percepiti. Era, infatti, il periodo delle prime ronde verdi leghiste, certe espressioni di malcelata intolleranza analoghe gli era capitato di ascoltarle in interviste raccolte in un piccolo centro della periferia nordeuropea, e, inoltre, l’artista stesso aveva assistito, a bordo di un autobus a Roma, a un episodio di criminalizzazione nei confronti di un ragazzo di colore sprovvisto di biglietto.

Scritto quasi di getto, il lavoro venne subito premiato, il CSS di Udine lo pubblicò, e, da allora, continua ad essere proposto senza risultato ai teatri di tutta Italia. Finora è dunque andato – e con successo – in scena solo all’estero: in Croazia, Venezuela, New York e Università di Tolosa, che tra poco ne curerà anche una rappresentazione al festival ‘Universo Teatro’ a Benevento.
Nel nostro Paese, invece, il nulla, tranne una prima – il mese scorso, praticamente 15 anni dopo la sua stesura – al Teatro Lo Spazio a Roma, all’interno di una rassegna internazionale.
‘Per il bene di tutti’ è andato “in scena” ieri, in diretta, sulle frequenze di Radio Onda Rossa di Roma.
Da oggi è scaricabile dal link http://archive.org/details/Radioteatro.PerIlBeneDiTutti (1h 05’).

Federico Raponi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...